Cercare bellezza

Jen Pastiloff ne ha fatto un hashtag. La chiama beauty hunting. Andare a caccia di bellezza, cercare la bellezza, ogni giorno e ovunque.

Che sembra facile ma in realtà è una cosa davvero difficile, in una società sempre di corsa. Non sto dicendo solo di fermarti e annusare i fiori, come diceva qualcuno, che magari a te i fiori non piacciono, o sei allergicə. O comunque la bellezza dei fiori magari sembra pure scontata. Ma trovarla, la bellezza, in una città grigia, in un ufficio caotico illuminato da luci artificiali o chissà dove, non è altrettanto facile. Eppure, forse, se alleniamo questa capacità, magari poi la vediamo. 

E il punto non è solo vederla, ma anche apprezzarla. Fermarsi anche solo un secondo per dire, anche solo a noi stessɜ “Hey guarda”.

Un po’ quella cosa dello stare nel qui ed ora, insomma. Trovare qualcosa che nel qui ed ora ci porti, prima di essere di nuovo trascinati nel prima, nel dopo, nell’altrove.

E forse può anche capitare di non riuscire a vederla, un giorno, un momento. Può essere. Ma provarci, almeno, ci avrà fatto stare nel momento. Anche solo per un attimo, forse, osservando il mondo intorno a noi e cercando qualcosa di apprezzabile, saremo fuggiti alla frenesia.

Mi sto rendendo conto, di nuovo, perché l’avevo già fatto ma me ne sono dimenticata, di quanto sia importante imparare a fermarsi, e farlo diventare un’abitudine. Sarà perché in queste settimane sono sempre, perennemente, di corsa; monto in sella e pedalo da un lavoro all’altro, con in testa to-do list infinite, che mi sembra quasi di pedalare tra una voce e l’altra, piuttosto che attraverso i parchi e le strade della mia città. E che succede quando mi lascio trascinare da questa frenesia? Quando non trovo il tempo per me, o per le persone a cui tengo? Divento nervosa, sempre più, e non riesco a godermi nemmeno i momenti di pausa.

Per questo ho deciso che questa pratica di ricerca della bellezza deve tornare a fare parte della mia vita. Osservare gli alberi, i prati, le persone, i cani, gli uccelli, gli insetti, tutto. E vedere quella cosa che mi fa rallentare, che mi fa dire “Hey, guarda!”. (Spoiler: il più delle volte sono gatti o cani, che ci posso fare…)

Ricercare bellezza non necessariamente per fotografarla, postarla, condividerla. Anche solo per ricordarci che non fa sempre tutto schifo. Che respiriamo, siamo vivi. E se proprio non trovi altro, già quel respiro che hai appena fatto, se ci pensi, è la cosa più bella e più importante del mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: